«Cronofobia»: il film di Francesco Rizzi con Vinicio Marchioni e Sabine Timoteo

«Cronofobia»: il film di Francesco Rizzi con Vinicio Marchioni e Sabine Timoteo

Novembre 22, 2017 - 18:19
Posted in:

Pubblichiamo il seguente comunicato di Imagofilm.

 
Foto copyright Imagofilm
 
Sono in corso le riprese del film «Cronofobia», opera prima del regista ticinese Francesco Rizzi, produzione Imagofilm Lugano in coproduzione con RSI Radiotelevisione svizzera, con il sostegno finanziario dell’Ufficio federale della cultura e del Dipartimento educazione, cultura e sport (DECS Canton Ticino) e della Ticino Film Commission.
 
Vinicio Marchioni e Sabine Timoteo sono gli attori protagonisti diretti da Francesco Rizzi.
Vinicio Marchioni è stato presente all’ultima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per presentare il film “Il contagio” di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini.
Sabine Timoteo è stata invece interprete di rilievo nel film “7 minuti” di Michele Placido, nonché tre volte Premio del cinema svizzero, l’ultimo nel 2015 per il film “Driften” di Karim Patwa.
 
Tra gli altri interpreti Adele Raes, Carla Cassola, Giorgia Salari, Lorenzo Pedrotti, Jean-Pierre Goss e Leonardo Nigro.
La fotografia è curata da Simon Guy Fässler, Premio del cinema svizzero 2017 per il film “Aloys” di Tobias Nölle. Costumista è Laura Pennisi, già creatrice di costumi per la Imagofilm Lugano sui film “Tutti Giù” di Niccolò Castelli e “Sinestesia” di Erik Bernasconi.
Le riprese si svolgono per la maggior parte in Ticino tra Luganese, Mendrisiotto e Leventina, e in parte in Svizzera interna tra San Gallo, Zurigo e Grigioni.
 
Trama
Un uomo misterioso e solitario, in costante movimento, che ha deciso di non essere più se stesso. Una giovane vedova dal carattere ribelle, che rifiuta di intraprendere il complicato percorso del lutto. Due differenti tipi di solitudine auto-imposta che cercano di sopravvivere ad un immenso vuoto. Un dramma psicologico sulla sospensione dell’identità che è anche la poetica, appassionante cronaca di un amore impossibile.