"100 anni al servizio dell'edilizia: la SSIC Sezione Ticino festeggia il secolo dalla fondazione"

"100 anni al servizio dell'edilizia: la SSIC Sezione Ticino festeggia il secolo dalla fondazione"

Maggio 17, 2018 - 12:46
Posted in:

Pubblichiamo il seguente comunicato stampa dell SSIC (Società svizzera impresari costruttori) Ticino.
 
 

Nella consueta conferenza stampa di presentazione dell'Assemblea generale ordinaria, la SSIC Sezione Ticino ha oggi illustrato il quadro generale attuale del settore dell'edilizia, con uno sguardo rivolto alle prospettive future rimarcando però l'importante traguardo del secolo di vita. Nei vari interventi sono stati toccati in particolare gli aspetti legati alla situazione congiunturale, gli sviluppi nella formazione, il rinnovo del Contratto nazionale mantello e la rivalutazione della figura dell'imprenditore: attore essenziale nel nostro sistema economico.
Proprio su questo aspetto centrale ha posto l'accento il Presidente Mauro Galli che, oltre a sottolineare l'importante traguardo raggiunto dall'Associazione, ha ricordato come nella nostra società la figura dell'imprenditore purtroppo ha perso, nel corso degli anni, un certo riconoscimento a causa del comportamento di alcuni personaggi quantomeno discutibili. Una generalizzazione però che non va fatta in quanto è proprio anche grazie agli imprenditori, che sono in gran parte corretti e si assumono grandi responsabilità, che la nostra economia riesce ad essere competitiva producendo un benessere invidiabile a livello internazionale.
Il Direttore Nicola Bagnovini ha illustrato invece, con alcune cifre significative, lo stato di un settore che crea il 7% del PIL cantonale andando a versare quasi 400 milioni di massa salariale all'anno. Un settore che fondamentalmente vive un momento di sostanziale stabilità a livello congiunturale anche se, con la chiusura di alcuni importanti cantieri, potrebbe confrontarsi con una riduzione in prospettiva che, sommata alla forte concorrenza sui prezzi ormai in corso da anni, potrebbe creare parecchi problemi al nostro tessuto economico. Anche il tema della concorrenza sleale, e dei mezzi messi in campo per combatterla, è stato affrontato dal Direttore che ha chiarito come gli impresari onesti da anni si battono contro i furbi che cercano di aggirare le regole per approfittare del nostro sistema.
Gli ha fatto seguito il Membro di Ufficio presidenziale Massimo Cereghetti che ha spiegato la situazione a livello di trattative nazionali per il rinnovo del Contratto nazionale mantello (CNM) e per il risanamento della fondazione che garantisce il pensionamento anticipato (PEAN) ai lavoratori dell'edilizia a partire dai 60 anni. Due questioni annose dove i sindacati, come spesso accade, prediligono alla ricerca di soluzioni pragmatiche lo scontro mediatico finalizzato alla ricerca di visibilità. Da parte dei datori di lavoro non si mettono in discussione le attuali, ottime condizioni, ma non si possono continuare a porre sul tavolo delle richieste esagerate in un settore che oggettivamente è socialmente molto avanzato (basti pensare che un muratore ha un salario minimo di 5'400 franchi al mese per 13 mensilità oltre al pensionamento anticipato dai 60 anni).
In conclusione sono intervenuti il Vicepresidente Ferdinando Santaniello e il Direttore del Centro di formazione professionale di Gordola Paolo Ortelli che hanno affrontato la tematica della formazione. Santaniello ha rimarcato come in Svizzera il sistema di formazione duale responsabilizza diversi attori, tra cui ovviamente le aziende, alla formazione dei giovani apprendisti: un modello da salvaguardare che va coltivato e sviluppato. Proprio con questo spirito è stato anche illustrato un progetto di ampliamento del Centro di formazione di Gordola, prova tangibile del fatto che la SSIC TI crede fortemente nel sistema formativo. Dal canto suo invece Ortelli, oltre che fornire delle cifre inerenti il Centro da lui diretto, si è concentrato sulla figura del formatore di apprendisti, cardine essenziale per il buon funzionamento del nostro modello di successo.
 

SSIC Sezione Ticino, Bellinzona,17 maggio