50 anni, dai Kennedy a Cassis: a Lugano parte la corsa per l’inclusione

50 anni, dai Kennedy a Cassis: a Lugano parte la corsa per l’inclusione

Marzo 09, 2018 - 13:36
Posted in:

Domenica a Lugano iniziano i festeggiamenti per i 50 anni di Special Olympics. Si terranno tre gare aperte a disabili e popolazione e sarranno presenti anche importanti autorità.

Domenica a Lugano prenderanno il via una serie di eventi, con una gara aperta anche alla popolazione, per festeggiare i 50 anni di Special Olympics, movimento sportivo internazionale dedicato alle persone con disabilità mentali. Una storia che parte da lontano, come ci spiega Walter Lisetto, del comitato organizzatore della manifestazione a Lugano. “È un anniversario molto importante per il più grande movimento al mondo dedicato a chi ha una disabilità mentale”, ci spiega Lisetto. “Nasce 50 anni fa alla Casa Bianca, quando Eunice Kennedy-Shriver, sorella di John F. Kennedy, ha creato le Special Olympics. Da qui nel corso degli anni si è espanso in tutto il mondo, diventando una realtà molto importante".
Quello di Lugano è l'evento di apertura di una serie di manifestazioni che si protrarranno fino a maggio. "In Svizzera ci saranno molti city event, il primo dei quali sarà a Lugano domenica 11 marzo. In molte città si terranno delle corse e delle celebrazioni. Gli eventi si concluderanno a fine maggio a Ginevra con i Summer Games di Special Olympics".
Per quanto riguarda Lugano  "sono previste tre tipologie di gare. Nello specifico si terranno su un percorso circolare sul Lungolago una corsa di 15 minuti, una di 30 e una di 45 minuti. Su questi percorsi potranno correre sia i ragazzi di Special Olympics che la popolazione. L’idea è proprio quella di favorire l’inclusione attraverso lo sport". E ci saranno anche alcuni ospiti d'eccezione. "All’accensione della fiaccola di Special Olympics sarà presente il consigliere federale Ignazio Cassis, e avremo uno starter particolare, il presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli, che darà il via alle gare alle 13.30".
Oltre a questo ci sarà il villaggio di special Olympics e una diretta televisiva con Sport non stop.
L’unica preoccupazione la dà il cielo, con previste piogge per la giornata di domenica. “La meteo attualmente non ci dà buone notizie”, ci dice Lisetto, che nella speranza che le previsioni migliorino rimane comunque fiducioso sul successo della manifestazione.  “Vista l’importanza dell’evento speriamo che la popolazione arrivi numerosa per partecipare a questi festeggiamenti”.