Air France e aeroporti lasciati al palo. Il ministro: “non spreco i soldi dei cittadini"

Air France e aeroporti lasciati al palo. Il ministro: “non spreco i soldi dei cittadini"

Maggio 06, 2018 - 18:33
Posted in:

Il ministro delle finanze Francese ha dichiarato che il Governo non ricapitalizzerà Air France e lascerà la partecipazione nell’aeroporto di Parigi.

Mentre a Lugano presto si discuterà il messaggio per il rilancio dell’aeroporto e si valuta l’ipotesi della creazione di una compagnia aerea, dalla Francia arriva una "tirata d'orecchie" alla propria aviazione.
Il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire rilascia dure dichiarazioni sulla compagnia di bandiera Air France. Intervistato da Bfm Tv il ministro delle Finanze ha escluso l’ipotesi che la compagnia venga ricapitalizzata dallo Stato francese. “Se non vengono fatti gli sforzi necessari per portarla allo stesso livello competitivo di Lufthansa e altre grandi compagnie, sparirà”, ha detto. “Una ricapitalizzazione richiede i soldi dei francesi e io non prendo i soldi dei francesi per metterli in una compagnia che non è al necessario livello competitivo”.
Anche sui sindacati il ministro è stato chiaro, definendo “ingiustificate” le loro richieste in materi di salari.
Infine Le Maire ha annunciato che lo Stato venderà le proprie partecipazioni nell’aeroporto di Parigi e in Francaise des Jeux (il monopolio statale francese che gestisce le lotterie e le scommesse). “Non penso che gestire lotterie e negozi negli aeroporti sia il ruolo dello Stato”, ha detto. “È denaro che potrebbe essere usato meglio altrove”