Alla ricerca dei fondi della Lega: i magistrati italiani in Lussemburgo

Alla ricerca dei fondi della Lega: i magistrati italiani in Lussemburgo

Settembre 13, 2018 - 08:41
Posted in:

I pm italiani avrebbero condotto un ispezione in Lusseburgo per verificare il transito di una parte dei 49 milioni oggetto di sequestro.

È forse a una svolta l'indagine condotta dai pm di Genova sui 49 milioni di rimborsi elettorali relativi al 2008-2010 che la Lega deve restituire allo stato italiano dopo la condanna per truffa all'ex leader del Carrocio Umberto Bossi e l'ex tesoriere Francesco Belsito. Stando a quanto riferisce Repubblica il procuratore aggiunto Francesco Pinto, la pm Paola Calleri e il colonnello Maurizio Cintura capo del Nucleo di polizia tributaria di Genova sarebbero reduci da una visita di 36 ore in Lussemburgo, dove si sono recati per indagare l'ipotesi che una parte di quei fondi sia finita nel Granducato. Stando a quanto riferisce il sito del quotidiano italiano i magistrati hanno esaminato la documentazione del fondo Pharus Management, società che opera sia in Lussemburgo che in Svizzera, e avrebbero sentito alcune persone informate sui fatti. Da qui, è l'ipotesi al vaglio degli inquirenti italiani, sarebbero trasitati parte di quei fondi. Il leader della Lega e ministro degli Interni Matteo Salvinisostiene che "i soldi non sono né in Italia né in Lussemburgo".