Cannabis a scopo ricreativo: Berna blocca la sperimentazione

Cannabis a scopo ricreativo: Berna blocca la sperimentazione

Novembre 14, 2017 - 12:35
Posted in:

L'Ufficio federale della sanità pubblica comunica che "La vigente legge sugli stupefacenti (LStup) non permette né il consumo di canapa per motivi non medici, né la sua vendita in farmacia senza ricetta medica.

 

 L'Ufficio federale della sanità pubblica comunica che "La vigente legge sugli stupefacenti (LStup) non permette né il consumo di canapa per motivi non medici, né la sua vendita in farmacia senza ricetta medica. 

 

 

Lo studio sulla cannabis a scopo ricreativo che l'Università di Berna era intenzionata a realizzare riceve un brusco stop da Berna. "La vigente legge sugli stupefacenti (LStup)", come scrive oggi in un comunicato l'Ufficio federale della sanità pubblica, "non permette né il consumo di canapa per motivi non medici, né la sua vendita in farmacia senza ricetta medica. Per autorizzare studi di questo genere, la LStup dovrebbe essere completata ad esempio con un articolo sulla sperimentazione".

"Il 10 maggio 2017 l’Università di Berna", ricorda il comunicato, "ha presentato all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) una domanda di autorizzazione eccezionale per la dispensazione di canapa a scopo ricreativo nel quadro di uno studio scientifico. Lo studio prevede la possibilità per i partecipanti di acquistare la canapa in farmacia. Lo scopo è di verificare gli effetti della vendita legale di canapa sui consumatori e sul mercato illegale nella Città di Berna".
"In Svizzera, secondo la LStup, sono vietati tra l’altro la coltivazione, la fabbricazione, la messa in commercio, il possesso e il consumo di canapa. Per progetti di ricerca scientifici o per un’applicazione medica limitata, possono essere autorizzati eccezionalmente la coltivazione, la fabbricazione e la messa in commercio di canapa. Il consumo a scopo ricreativo, come prevede e presuppone lo studio in questione, rimane in ogni caso vietato e non può essere autorizzato secondo la LStup, nemmeno nel quadro di studi scientifici. Per questo motivo l’UFSP non ha potuto rilasciare l’autorizzazione eccezionale. L’Università di Berna, in qualità di richiedente, ha ora 30 giorni per impugnare la decisione".
"Lo scopo di politica sanitaria di questi studi consiste nel condurre ricerche su nuove forme di impiego della canapa nella società. In linea di massima sarebbe auspicabile poter analizzare scientificamente nuovi modelli di regolamentazione".
"Per autorizzare studi di questo genere, la LStup dovrebbe essere completata con un articolo sulla sperimentazione. In tal modo potrebbe essere sospeso il divieto del consumo di canapa a scopi ricreativi durante un determinato periodo di tempo e limitatamente ad alcune località e a una determinata cerchia di destinatari per studi che prevedono un accompagnamento scientifico".