Centinaia di morti in Siria

Centinaia di morti in Siria

Febbraio 08, 2018 - 13:11
Posted in:

Più di cento soldati delle forze governative sono caduti sotto i bombardamenti della coalizione Usa. Nei sobborghi di Damasco muoiono invece i civili.

Più di cento soldati delle forze governative di Bashar al Assad sono stati uccisi nei raid aerei e di artiglieria compiuti dalla coalizione a guida Usa nell'Est della Siria. Il bombardamento è avvenuto mentre le forze governative, sostenute da Russia e Iran, tentavano di impadronirsi di un pozzo petrolifero nella regione di Dayr az Zor, come riferiscono oggi media panarabi citando fonti locali e rappresentanti americani della coalizione. Il comando centrale degli Stati Uniti ha reso noto che l'operazione si è resa necessaria per contrastare un “attacco ingiustificato contro il quartier generale delle Forze siriane democratiche”. Le forze lealiste stando alle fonti avrebbero superato l'Eufrate in direzione del pozzo petrolifero di Khusham, vicino a Dayr az Zor, controllato dalla coalizione a guida curda sostenuta dagli Usa. I miliziani curdi sarebbero stati sostenuti nella loro offensiva dagli aerei e dall'artiglieria della coalizione Usa.
Sarebbe invece di 180 morti il bilancio dei bombardamenti condotti dalle forze governative appoggiate dalla Russia sulla Ghouta orientale, sobborgo in mano ai ribelli a est di Damasco. Secondo quanto riferito da al-Arabiya solo ieri sarebbero stati uccisi 34 civili.