Ci sono liberali contro le mescite degli scioperanti e liberali che vanno ai presidi sindacali

Ci sono liberali contro le mescite degli scioperanti e liberali che vanno ai presidi sindacali

Luglio 10, 2017 - 07:03
Posted in:

I liberali a Locarno si dividono sullo sciopero. Caprara ritornerà sui suoi passi?

Come abbiamo avuto modo di scrivere nella nostra rubrica "UP-Ultima Parola", al di là i come i media ticinesi raccontino della successione di Burkalther, all'Assemblea federale sarà determinante l'orientamento del Pss e del Ppd nazionale. Il presidente nazionale del Pss Levrat, ieri sulla NZZ si è espresso per una doppia candidatura liberale da parte del Ticino. Ora cosa farà lo "stratega" Caprara? Continuerà sulla strada da lui scelta, ovvero quella di una candidatura unica da parte del suo partito in Ticino, o più ragionevolmente, ammetterà che è un errore la candidatura unica da parte del Plr Ticino, rischiando di far convergere i voti del Ppd e del Pss a livello nazionale su qualche candidato romando (o più probabilmente candidadata romanda)? Se Caprara sbaglia le mosse in questa partita, la sua carriera come presidente cantonale è finita prima ancora di iniziare! Perdere l'elezione di un consigliere federale, non è propriamente perdere il ballottaggio contro Brenno Martignoni. La miglior soluzione, per il vertice del Plrt sarebbe quella di avanzare 2/3 candidature e lasciare al partito nazionale l'ingrato compito di fare la "scrematura". Ma c'è chi forse ama farsi male da solo... ********** Mentre tre municipali, il ppd Giuseppe Cotti, il liberale Davide Giovanacci, e il leghista Bruno Buzzini, stando all'articolo della Lega di Locarno apparso su Il Mattino, si sarebbero schierati contro alla mescita presente al presidio sindacacale dello sciopero della navigazione di Locarno, un altro municipale, il liberale radicale Niccolò Salvioni, ha deciso di partecipare alla manifestazione di sabato sera all'imbarcadero e da lì ha visto lo spettacolo pirotecnico di "Luci e ombre". Salvioni si è soffermato a parlare con alcuni presenti e il clima molto battagliero dei scioperanti e dei funzionari sindacali, non sembra averlo turbato più di tanto.