Droga dalla Bolivia, pistole dal Vallese

Droga dalla Bolivia, pistole dal Vallese

Maggio 13, 2018 - 16:44
Posted in:

L'operazione che ha portato all'arresto di 12 persone nell'ambito della lotta al traffico internzionale di droga ha visto finire in manette due italiani residenti in Vallese.

Due italiani residenti a Gils, nell’Alto Vallese, sono stati arrestati in Italia con l’accusa di traffico internazionale di cocaina per conto della ‘ndrangheta. Oggi il Sonntagsblick riferisce delle informazioni fornite dal Commissariato di Domodossola, responsabile dell’operazione anti-droga “Santa Cruz”. In totale sono 12 le persone arrestate la scorsa settimana nell’ambito dell’operazione. Il ruolo dei due italiani residenti in Vallese sarebbe stato quello di trasferire in Svizzera la droga giunta a Domodossola, proveniente, attraverso Milano, il Sud Italia e la Guadalupa (territorio d’oltremare francese), dalla Bolivia, dove è stata prodotta. Inoltre, come riferito da La Regione, una mezza dozzina di pistole acquistate in Vallese sarebbe finita nelle mani dell’organizzazione criminale in Italia.
Stando al Sonntagsblick la polizia vallesana ha dichiarato di non essere stata coinvolta nell’indagine. “Nel Vallese non è stato compiuto alcun atto investigativo", ha dichiarato il portavoce Stève Léger.