Facebook: riconoscimento facciale e minori "sotto tutela"

Facebook: riconoscimento facciale e minori "sotto tutela"

Aprile 18, 2018 - 09:20
Posted in:

Il social media di Zuckerberg annuncia alcune importanti novità.

Novità in arrivo per Facebook. Dopo lo scandalo Analytica Facebook con un comunicato annuncia tutte le novità in arrivo in adeguamento al regolamento europea sulla privacy (Gdpr) e che saranno estese successivamente agli utenti di tutto il mondo.
Fra queste novità fra le più importanti vi è quella riguardante i minori. “Le persone di età compresa tra i 13 e i 15 anni in alcuni paesi Ue hanno bisogno del permesso di un genitore o tutore per compiere azioni specifiche su Facebook. Questi adolescenti vedranno una versione meno personalizzata del social con condivisione limitata e annunci meno rilevanti, fino a quando non otterranno il permesso da un genitore o tutore di usare tutti gli aspetti di Facebook”, si legge.
Altra importante novità in via di introduzione è quella sul riconoscimento facciale, che sarà facoltativo. “Stiamo dando ai cittadini di Ue e Canada la scelta di attivare il riconoscimento facciale. L’utilizzo del riconoscimento facciale è completamente facoltativo per chiunque su Facebook”, spiega il social media.
Ma anche sul fronte dell’utilizzo dei dati personali, al centro dello scandalo che ha “sconquassato” il social di Zuckerberg negli ultimi mesi, sono previste delle modifiche. "Le inserzioni sulla piattaforma sono più rilevanti quando usiamo i dati dei partner pubblicitari, come siti e applicazioni che utilizzano strumenti di business come il nostro pulsante “Mi piace”. Chiederemo alle persone di rivedere le informazioni su questo tipo di pubblicità e di scegliere se vogliono o meno che noi usiamo i dati dei partner per mostrare loro le inserzioni pubblicitarie”, si legge nella nota.