Fake news e finanziamento pubblico della scuola privata

Fake news e finanziamento pubblico della scuola privata

Agosto 28, 2018 - 20:02
Posted in:

Bang ricorda le posizioni di Morisoli, ma non quelle di Zaninelli? Di Maio e una delle sue tante castronerie...

Henrik Bang, rispondendo a Ticinonews a proposito della vignetta di "Gas social" su Sergio Morisoli e la campagna referendaria contro la sperimentazione della riforma "La scuola che verrà”, dice che l'esponente di Area Liberale da sempre ha lottato per il finanziamento pubblico della scuola privata. Verissimo. Ma all'inizio degli anni 2000 quando i ticinesi hanno votato sul finanziamento pubblico della scuola privata, Sergio Morisoli non era solo nella sua battaglia. Non c'era anche l'ex municipale Ppd di Locarno Tiziana Zaninelli su quel fronte?
E chi ha voluto la Zaninelli al posto che in passato è stato egregiamente occupato dal compianto Franco Lepori, "papà" dell'attuale scuola media e uomo di sinistra? Non sarà mica l'attuale consigliere di Stato socialista Manuele Bertoli... .

**********

Di Maio va in tv (su La 7 nel programma "In Onda”) a dire una delle sue molte castronerie. A Luca Telese, il vicepremier italiano dice senza vergogna che l'Italia è l'unico Paese al mondo ad aver messo nella propria Costituzione il concetto di pareggio di bilancio. Parenzo e Telese, conduttori della trasmissione non lo correggono, ma questa è una balla colossale, o se si preferisce una fake news. Tutti i Paesi che aderiscono all'Euro (e al "Fiscal Compact") hanno il vincolo di pareggio di bilancio. Ma è così che si crea una narrazione di "italiani povere vittime" di chi sa quali poteri forti.
Si introducesse una multa molto salata per tutti i politici che sui media raccontano balle che fanno passare per verità assolute e magari le cose miglioreranno. Se non a limitare le fake news almeno all'entrate dell'erario. Spiace che a questo gioco delle fake news siano complici (volenti o meno) bravi giornalisti come Telese.