"Fuggi fuggi" dal Cda di Lugano Airport, arriverà Frapolli o Bortolin?

"Fuggi fuggi" dal Cda di Lugano Airport, arriverà Frapolli o Bortolin?

Giugno 28, 2017 - 00:10
Posted in:

Tre membri del Cda di Lugano Airport, stando alla RSI, sono in procinto di dimettersi. La Lega sembrerebbe sia più avanti nei compiti. Chi succederà a Casalini? Bortolin o Frapolli?

L'ha anticipato la RSI: tre membri del Cda di Lugano Airport lasceranno. Si tratta di Luca Bolzani, già vicepresidente cantonale del Ps Ticino e attuale vicepresidente di Farma Industria, Giordano Zeli, esponente di lungo corso del Plr, e Daniele Casalini, consigliere comunale leghista di Lugano.

Alla vigilia della discussione del messaggio municipale sull'investimento di oltre 20 milioni di franchi che il comune di Lugano si appresta a realizzare (la discussione in Consiglio comunale dovrebbe tenersi in autunno), la LASA, Lugano Airport SA, sta vivendo un po' di turbolenze. Per un Consiglio d'amministrazione appena rinnovato (infatti come le altre partecipate del Comune è stato approvato dal Consiglio comunale dopo le elezioni comunali dell'anno scorso), le tre dimissioni, per di più di rappresentati di aree politiche diverse, annunciate oggi dalla Rsi, denotano una situazione perlomeno critica. 

Per quanto concerne l'esponente di area leghista, nelle prossime ore Via Monte Boglia potrebbe già decidere chi succederà a Daniele Casalini. I favoriti ad entrare nel Cda dovrebbero essere il granconsigliere Gian Maria Frapolli e il consigliere comunale Marco Bortolin (con quest'ultimo leggermente favorito). 

Per quanto concerne invece la sostituzione del liberale Zeli e del socialista Bolzani i tempi potrebbero essere un po' più lunghi. In modo particolare i socialisti di Lugano potrebbero avere un po' di difficoltà a reperire sul proprio territorio qualcuno di interessato e competente per tale ruolo. 

Dunque per la LASA è una fase di cambiamenti: tre settimi del Cda verranno sostituiti a breve assieme al direttore generale. Ma all'orizzonte si può già intravvedere il vero cambiamento che Lugano Airport dovrà vivere prossimamente, sostituire il presidente del Cda, il pipidino Emilio Bianchi

Bianchi esce da questi ultimi mesi un po' "consumato" ed è evidente che il Ppd entro 12 mesi dovrà trovare un sostituto. Ma è improbabile che il sostituto di Bianchi riesca a mantenere la presidenza del Cda. Allo stato attuale il membro del Cda che più facilmente potrà diventare presidente di LASA è l'attuale sindaco Marco Borradori