"Gestione degli uffici e del mobilio, vi sono sprechi?"

"Gestione degli uffici e del mobilio, vi sono sprechi?"

Settembre 25, 2018 - 09:46
Posted in:

Pubblichiamo la seguente interrogazione del consigliere comunale  Udc di Lugano Tiziano Galeazzi e cofirmatari.
Lodevole Municipio,
da più uffici amministrativi emergono voci le quali segnalano sprechi nel mobilio laddove vi sono stati degli spostamenti di postazioni di lavoro.
Se è vero che la città di Lugano vuol proseguire sulla strada del rigore finanziario e quindi centellinare qualsiasi spesa a conto economico, anche le più banali delle spese amministrative o di gestione, debbano essere prese in considerazione non solo dal Municipio, ma anche dal personale alle dipendenze della città.
Al fine di far chiarezza su possibili sprechi evitabili, gli interroganti pongono le seguenti domande:

Durante gli ultimi due anni quanti uffici sono stati spostati nell’intera amministrazione comunale?

Quante postazioni di lavoro (personale) sono state spostate? (ultimi due anni, anno per anno)

Il mobilio esistente è stato utilizzato dai subentranti? Se no, che utilizzo ne è stato fatto? ( venduto a terzi o mandato al macero)

E’ stato acquistato mobilio nuovo oppure ex novo per i “nuovi uffici”? A quali costi? (elencare gli ultimi due anni per Dicastero e per la sua totalità come amministrazione comunale)

Aziende fornitrici: quante ticinesi, quante svizzere e quante straniere (elencare in base al punto D nei due anni, quanto è stato speso per aziende ticinesi, svizzere ed eventualmente straniere)

Se confermati gli acquisti, si ritiene fosse strettamente necessario, oppure era possibile trovare soluzioni alternative, alfine del contenimento della spesa pubblica?

Ogni quanti anni viene di regola cambiato il mobilio di base in un qualsiasi ufficio dell’amministrazione?

In attesa di una vostra risposta, cordialmente vi salutiamo.

Tiziano Galeazzi, UDC (capogruppo)
Raide Bassi, UDC
Alain Bühler, UDC

Stefano Gilardi, LdT