I giornali cartacei muoiono. A Collina d'Oro arrivano le multe. Marco Romano perde quota?

I giornali cartacei muoiono. A Collina d'Oro arrivano le multe. Marco Romano perde quota?

Giugno 08, 2018 - 07:43
Posted in:

Chiudono i giornali cartacei. Multa di ben 100 franchi per il sindaco di Collina d'Oro...

Sembra di capire che Marco Romano non sia nel suo periodo di maggior fortuna. Nelle ultime 48 ore, dopo che il portale della Rsi ha dato la sua nomina per certa nel cda del Lasa, Lugano Airport S.A., ecco che le quotazioni sono notevolmente in calo. Infatti dalla sezione Ppd di Lugano molti non vedono bene la nomina  del consigliere nazionale come successore di Emilio Bianchi.
Sembra che ci sia chi vede meglio Filippo Lombardi, altri parlano di profili che assomigliano a esponenti come Marco Passalia (che ha buoni rapporti con Tarchini), altri ancora che tratteggiano profili che corrispondono a quello dell'economista Michele Rossi.
Comunque sembra di capire che il Ppd cerchi per il cda della Lasa un profilo politico che deve avere qualche contatto nella Berna che conta.
Staremo a vedere.

**********

Il quotidiano romando "Le Matin" chiuderà la versione cartacea per dedicarsi esclusivamente a quella online. Il suo proprietario, Tamedia, ha deciso di reagire così alle ingenti perdite milionarie che "Le Matin" ormai colleziona da qualche anno.
Attenzione: non si tratta di un giornale con pochi lettori in agonia da anni. Tutt'altro. "Le Matin" è il più diffuso quotidiano in romandia, il giornale in lingua francese più letto in Svizzera.
Tanto per intenderci è come se domani l'edizione cartacea del "Blick" o del "Corriere del Ticino" scomparissero. Sono le testate leader in lingua tedesca e italiana. Non testate in agonia da anni.
I politici, da sinistra a destra si dicono molto preoccupati. E ci comunicano la loro preoccupazione esprimendosi su qualche piattaforma di social media.
Bene. Intanto, piano piano, Google e Facebook con le loro divisioni pubblicitarie si apprestano a creare un mega oligopolio della raccolta pubblicitaria su scala mondiale. E quando i due colossi controlleranno più del 50% del mercato pubblicitario mondiale, ci saranno politici che giustamente esprimeranno la loro indignazione, ma sempre rigorosamente sui social.

**********

Caspita, il Consiglio di Stato multa il sindaco di Collina d’oro per la bellezza di 100frs (vedi qui). Verrebbe da dire: Uella!
A Lugano se si posteggia in divieto di sosta in zona Cattedrale si prende una multa più salata!
Negli ultimi anni sono aumentate in tutti gli ambiti l'ammontare delle multe (non solo in ambito di circolazione stradale), tranne che per i sindaci e vicesindaci (nel caso di Collina d'Oro se l'è "cavata" con un ammonimento) che tacciono ai loro colleghi di Municipio che il vicecomandante della polizia comunale, prima di entrare in funzione aveva un procedimento penale in corso.
Forse sarebbe il caso di rivedere verso l'alto questo tipo di multe e non solo quelle inerenti la circolazione stradale.