Il Caffè: università troppo "innaffiate"?

Il Caffè: università troppo "innaffiate"?

Febbraio 04, 2018 - 13:31
Posted in:

In Svizzera secondo Avenir Suisse la spesa per le università sarebbe diventata "discutibile".

Le università costano sempre di più, ma non si parla delle rette degli studenti. Il Caffè di oggi prende in esame un recente studio di Avenir Suisse, che ha analizzato la realtà universitaria svizzera.
Fra i dati che emergono vi sono quelli relativi alla presenza di stranieri (sia fra gli studenti che fra i docenti) degli atenei elvetici. Per quanto riguarda il Ticino Usi e Supsi, complice probabilmente la vicinanza con il confine, spicca "la presenza del 70% di studenti internazionali all’Usi, il 79% all’Accademia di architettura fino al record, peraltro ovvio, del 91% al conservatorio della Svizzera italiana".
Per quanto riguarda i docenti sono il politcenico di Zurigo, l'Università di Ginevra, di San Gallo e in Ticino che vedono ben due terzi degli insegnati stranieri.
Ma il tasso dolente riguarda i costi, in continuo aumento negli due decenni. "Con un aumento pari al 70%, sono cresciuti più velocemente e molto di più del prodotto interno lordo (aumentato solo del 40%)", si legge su Il Caffè.  "Molti cantoni, rimarca Avenir Suisse, sfiorano i propri limiti finanziari per mantenere invariata l’offerta di servizi universitari. Con l’eccezione Nidvaldo (-11%) e Basilea Campagna (-2%), le spese generali per la formazione universitaria sono cresciute in tutti i cantoni tra il 2005 e il 2014".  
A registrare un aumento particolarmente significativo sono stati i cantoni di Basilea Città (  48%), Vaud ( 41%), Zurigo ( 41%) e Friborgo ( 33%).
Per Avenir Suisse in Svizzera vi è uno dei sistemi di istruzione superiore terziaria "più costosi del mondo". Ma il grande investimento non sempre sarebbe andato a beneficio dell'eccellenza, ma piuttosto a "interessi di politica regionale" . Questa crescita dei costi diverrebbe dunque "discutibile", anche alla luce dei sempre maggiori costi sociali legati all'invecchiamento della popolazione, che assorbe sempre più risorse. Secondo Avenir Suisse andrebbe abolito il sistema di finanziamento "ad innaffiatoio" e andrebbero invece privilegiate le eccellenze, rafforzando e raggruppando le scuole superiori elvetiche, privilegando la formazione e non la politica regionale.