Il "papà" della Grande Bellezza ora ci racconta la vita del "papi"

Il "papà" della Grande Bellezza ora ci racconta la vita del "papi"

Marzo 14, 2018 - 11:22

È uscito il primo trailer del film di Paolo Sorrentino su Berlusconi.

Il trailer del film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi, Loro, raccoglie le prime impressioni, e commenti giuridici. Infatti la pellicola dipinge un Berlusconi indaffarato in feste in piscina e ragazze che danzano un po' lontane dalle "cene eleganti" con cui si era sempre difeso Berlusconi all'epoca, quando era ancora premier, e uno più vicino al "bunga-bunga" e alle ragazze che lo chiamavano "papi". Niccolò Ghedini, storico legale di Berlusconi, citato da Repubblica: "Non credo che Sorrentino, che è un bravo regista, si sia spinto oltre i confini del diritto di satira o di critica. Certo, poi vedremo e decideremo se fare qualcosa. Ma non abbiamo fatto nulla per fermare neanche Il Caimano di Moretti, che pure finiva con l’incendio del tribunale...".
Gli storici alleati di Berlusconi sono molto più veementi. Renato Brunetta, che fu ministro sotto Berlusconi, dichiara che "sa quei trenta secondi e da quello che ho sentito, mi sembra che sia una cosa ignobile. Una di quelle robe che a me fanno schifo, che si ritorcerà contro chi l’ha fatta e che finirà, come sempre, per far guadagnare voti consensi a Berlusconi. Sorrentino avrà disegnato Berlusconi con la cupezza di quei registi d’accatto". Maurizio Gasparri, sempre ministro sotto Berlusconi: "Sarà sicuro un film pieno di luoghi comuni, l’ennesima operazione denigratoria nei confronti di un uomo troppo buono... Sì, Berlusconi è troppo buono. Quando l’anno scorso ho letto che aveva invitato a pranzo Sorrentino ho pensato: “Ma che ca... lo invita a pranzo a fare? Io non inviterei mai a pranzo uno come Sorrentino...”. Ora Gasparri può fregiarsi di aver ribattezzato anche la Grande Bellezza del regista premio Oscar: "La Grande Schifezza" dice.