Il Ps dirà “no”. E forse sarà referendum

Il Ps dirà “no”. E forse sarà referendum

Maggio 10, 2018 - 22:30
Posted in:

Il Ps di Lugano si appresta ad opporsi al messaggio sugli hangar dell'aeroporto. Seguirà un referendum?

Da nostre informazioni il Ps di Lugano si accinge a esprimere il suo voto contrario inerente il messaggio municipale che verrà discusso in Consiglio comunale lunedì prossimo, sull’investimento per gli hangar dell’aeroporto di Lugano. Sembra che le posizioni dei nove consiglieri comunali della sinistra (7 Ps, un comunista e un indipendente) siano diverse su questo spinoso tema che tanti fiumi d’inchiostro ha prodotto sui media ticinesi, ma alla fine nessuno dei nove consiglieri comunali darà il suo assenso a questo messaggio municipale (lunedì 14 maggio si vedrà quanti voteranno contro e quanti si asterranno).
Le altre forze politiche presenti nell’esecutivo di Lugano (Lega, Plr e Ppd) sicuramente non saranno sorprese della posizione dei socialisti. Il vero quesito che tutti si pongono è se il Ps di Lugano si limiterà a votare contro (o astenersi) al messaggio sull’investimento per gli hangar dell’aeroporto o se farà seguire all’opposizione in Consiglio comunale un referendum comunale su questo messaggio.
Proprio per discutere del possibile referendum il Ps di Lugano ha già indetto un’assemblea straordinaria per mercoledì 16 maggio, dove la base socialista sarà chiamata ad esprimersi se la sezione del Ps debba farsi promotrice di referendum.
Solo dopo mercoledì dunque, si potrà sapere se la popolazione di Lugano sarà chiamata alle urne o meno per dire la sua sul futuro dell’aeroporto di Lugano (sempre se in caso di lancio di referendum la raccolta firma riuscisse).