Il sindaco renziano di Firenze nega il sostegno al gaypride

Il sindaco renziano di Firenze nega il sostegno al gaypride

Giugno 07, 2018 - 07:53
Posted in:

FIrenze nega il patrocinio al Gay Pride.

Sarà che Borradori &Co sono più progressisti del “democratico” Nardella? Il sindaco del partito democratico di Firenze, il “fedelissimo” di Matteo Renzi Dario Nardella, non concede il patrocinio della Città al Gay Pride in programma per il 16 giugno. Già l’anno scorso era successo lo stesso.
Il partito democratico si è infatti schierato con Forza Italia e Fratelli d’Italia contro la mozione firmata da “dalla sinistra e dal Movimento 5 stelle che chiedeva di concedere il patrocinio.
Paradossalmente a maggio il Pd nazionale nella sua assemblea votava lo scorso a favore dell’adesione all’onda Pride 2018. Nello stesso giorno il sindaco Nardella annunciava poi che il suo Comune riconoscerà i figli delle coppie omosessuali. “Credo che questo atto come quello di molti altri colleghi sindaci, sia il segno di riconoscere prima di tutto attenzione verso le persone, perché la realtà della società civile ci pone davanti responsabilità dalle quali non possiamo scappare“, ha dichiarato, come riporta Il Fatto Quotidiano. L’improvvisa retromarcia sul patrocinio al Pride è rimasta senza spiegazioni.
A concedere il patrocinio alla manifestazione dell’orgoglio gay è stata invece la Regione Toscana guidata dal democratico Enrico Rossi, come molti comuni a guida dem e 5 Stelle.