La cannabis fa bene all'Aurora

La cannabis fa bene all'Aurora

Maggio 15, 2018 - 13:53
Posted in:

Quella annunciata fra Aurora Cannabis e Med MedReleaf è la più grande fusione di sempre nel settore della cannabis.

Tramontato il "Sol dell'avvenir", l'Aurora non ha più un'associazione con la sinistra e il suo desiderio di creare  una società più giusta e solidale, bensì nel 21esimo secolo, Aurora è da associarsi al megacolosso della produzione di marjuana su scala mondiale.
La società ha appena sborsato la bellezza di 2,5 miliardi di dollari per acquisire la concorrente MedReleaf.
Con la progressiva liberalizzazione del mercato per uso medico della cannabis (ma anche a scopi “ricreativi”) in tutto il Nord America (in Canada e in diversi Stati Usa) queste società quotate in borsa stanno diventando un investimento (per ora) molto redditizio.
Ora in Canada è stata appena annunciata la più grande operazione di sempre in questo settore. Aurora Cannabis ha fatto un’offerta per rilevare la concorrente MedReleaf, per un valore di 2,5 miliardi di dollari. Si tratta di una valutazione del 19% superiore al valore del titolo in chiusura di borsa lo scorso venerdì. Gli azionisti di Med MedReleaf avranno il 39% del capitale del nuovo leader della produzione di cannabis in Nord America.
Aurora, dalla liberalizzazione della cannabis per uso medico in Canada nel 2013, ha triplicato il suo valore in borsa. La fusione è stata pensata in vista della prevista liberalizzazione anche a scopi ricreativi della cannabis in Canada.