La capitale europea del bio-farmaceutico non sarà Milano

La capitale europea del bio-farmaceutico non sarà Milano

Novembre 20, 2017 - 18:30
Posted in:

Oggi i rappresentanti dei Paesi Ue hanno eletto Amsterdam quale nuova sede dell'agenzia europea del farmaco. Ora si voterà sull'autority bancaria. 

Oggi i 27 rappresentanti dei ministri responsabili degli Affari europei dell'Ue erano riuniti per scegliere le nuove sedi di due importanti istituzioni dell'Unione: l'Ema, l'autorità europea del farmaco, e l'Eba, l'autority delle banche, che lasciano Londra in seguito al voto sulla Brexit.

La votazione, iniziata alle 16.00, ha visto procedere prima con la votazione relativa all'Ema. Per accogliere la nuova sede dell'Ema fra le città date per possibili vincitrici c'era anche il vicino capoluogo lombardo, Milano, che riponeva grandi speranze sulla possibile promozione a "capitale europea del farmaco" (leggi qui). Come riporta il quotidiano della confidustria italiana, "Il Sole 24 Ore" , dopo due turni di votazioni sono giunti all'ultimo turno Milano ed Amsterdam. Alla città olandese è andata la vittoria finale per accogliere l'agenzia, che dispone di 890 collaboratori, che sovraintendono un network di 3'700 esperti e presso cui ogni anno si recano circa 40'000 ricercatori, esperti, funzionari, con l'obiettivo di autorizzare nuovi farmaci per il commercio e monitorare la qualità di quelli già in vendita, per un indotto annuo complessivo stimato attorno ai 1,7 miliardi di euro.  

Ora i 27 procederanno con la votazione sull'Eba.