La cassaforte del palazzinaro milanese è a Lugano

La cassaforte del palazzinaro milanese è a Lugano

Maggio 17, 2018 - 14:24
Posted in:

Cosa rimane dell'impero Ligresti?

Dell’impero di Salvatore Ligresti, oggi, rimane poco, solo una “cassaforte” in Svizzera.
L’immobiliarista 86enne deceduto lo scorso 15 maggio dopo lunga malattia, è stato per anni sulla “cresta dell’onda” (leggi qui), ma a partire dal 2011, quando fu costretto a cedere FonSai, il “Re delle Assicurazioni” italiano perde la sua corona.
“Ha avuto tante ombre”, ha commentato il sindaco di Milano, dove Ligresti ha creato la sua fortuna, Giuseppe Sala. “Un personaggio sicuramente controverso, ma che ha contribuito a fare la storia di questa Regione, nel bene e nel male. Sicuramente, un personaggio rilevante”, commenta Attilio Fontana, governatore della Regione Lombardia.
“Il Sole 24 Ore”, giornale della Confindustria italiana, oggi tenta di ricostruire quanto oggi rimane del suo “impero”. “Due società, che facevano direttamente capo all’Ingegnere, una Orsa Maggiore e l’altra Società cooperativa edilizia Parco Elvezia”, scrive il giornale. “Ricostruire cosa facciano è missione assai ardua, non esistono carte depositate che lo testimonino compiutamente. Non risulta abbiano neppure partecipazioni”.
“Poi c’è Pegasus”, si apprende dall’articolo pubblicato sul sito del quotidiano. Questa “è la spa controllata dalla cassaforte svizzera Defendant con il 100% del capitale, salvo un’azione, che risulta ancora intestata a Don Salvatore. In quell’azienda sono custoditi i 32 immobili detenuti nel quartiere di San Siro a Milano”.
L’ultimo bilancio della società risale al 2016, riporta “Il Sole 24 Ore”: 500’000 euro di ricavi e 88’000 di perdita.
Stando a quanto ricostruito da Il Corriere della Sera e riferito in un articolo del 2 ottobre 2014 "il sequestro delle quote Pegasus non si è mai potuto concretizzare. In compenso il controllo dei 32 immobili di viale Ippodromo a Milano e delle case di famiglia (13,5 milioni tra ville, terreni, maneggi e parchi) è volato (o ri-volato) in Svizzera. Per accogliere il 100% meno un’azione di Pegasus era stata creata una struttura a doppia mandata con la Defendant di Lugano azionista diretta e due holding di copertura sopra, Zederfin e Inwestfinanzierung di Zurigo". La Defendant Sagl, stando al Registro di commercio, avrebbe sede presso la Fidinam & Partners SA, la più importante fiduciaria ticinese, fondata da Tettamanti e Spiess.