La Raiffeisen fa assemblea a Lugano e il Ppd Angelo Jelmini esce dal cda

La Raiffeisen fa assemblea a Lugano e il Ppd Angelo Jelmini esce dal cda

Giugno 16, 2018 - 23:03
Posted in:

Il municipale pipidino luganese lascia il cda di Raiffeisen.

La più importante cooperativa bancaria svizzera, la Banca Raiffeisen, già Cassa Raiffeisen, che con il suo simbolo di spiga di grano è sempre stata un po’ la nostra cassa di risparmio rurale, da mesi è nella bufera. Note le vicende Pierin Vincenz, che da direttore di Raiffeisen è approdato alla detenzione preventiva, oltre alle polemiche per l’aumento della remunerazione del cda. Consiglio d’amministrazione di cui fino ad oggi ha fatto parte il Ppd Angelo Jelmini, municipale di Lugano e già municipale a Pregassona, come unico ticinese.
La scadenza del mandato di Angelo Jelmini nel cda di Raiffeisen era prevista nel 2020, ma un po’ a sorpresa oggi l’esponente Ppd, proprio durante l’assemblea, ha annunciato che si sarebbe dimesso con effetto immediato, dopo che i delegati riuniti a Lugano avevano criticato il cda. Assieme ad Angelo Jelmini ha annunciato le sue dimissioni anche Rita Fuhrer, il cui mandato scadeva invece nel 2019.
Il voto sullo scarico degli organi dirigenti è stato rimandato ad un’assemblea straordinaria, che probabilmente si terrà a novembre.