"L'altro Primo agosto" a Chiasso fra balli, calcio ed assemblea

"L'altro Primo agosto" a Chiasso fra balli, calcio ed assemblea

Agosto 02, 2018 - 05:06
Posted in:

A Chiasso il Primo d'agosto è "senza frontiere"...

È diventato un appuntamento fisso, promosso ormai da alcuni anni quello dell'altro Primo agosto di Chiasso, organizzato da "Stop all'ignoranza" e sostenuto da molte realtà della sinistra ticinese, che vanno dal Ps Ticino fino a "Scintilla" e il "Csoa Il Molino", passando per Pop (partito operaio popolare) di Leonardo Schmidt a "Casa Astra", dall'Amca (Associazione per l'aiuto medico al Centro America) al "Comitato di Berna” (gruppo di giuristi ticinesi attivo nella campagna contro l’iniziativa Udc sui Giudici Stranieri, vedi qui).
Nella torrida giornata che ha contraddistinto la festa nazionale, il programma del “Primo Agosto senza frontiere”, come di consueto, si è aperto con l’ormai tradizionale torneo di calcio antirazzista alla mattina e poi con il pranzo etnico, affiancato da bancarelle, danze e musica, cibo e vino e poi un’assemblea. Un’assemblea per discutere di immigrazione, in cui dalle 16.00 si è  parlato in Piazza Indipendenza a Chiasso dell'annoso problema delle migrazioni che dal sud del mondo approdano al nord.
A "far visita" al “l’altro Primo d’agosto” anche il sindaco della cittadina di confine, Bruno Arrigoni, oltre al capogruppo socialista in Gran Consiglio Ivo Durisch, alla municipale di Lugano Christina Zanini Berzaghi e molte persone attive nel mondo dell'associazionismo.