L'azienda che permise a Berlusconi di creare Canale 5 nessuno se la piglia

L'azienda che permise a Berlusconi di creare Canale 5 nessuno se la piglia

Settembre 11, 2018 - 15:27
Posted in:

All'asta per gli stabili della Polivideo nessuno ha offerto la cifra di partenza stabilita dall'Ufficio esecuzioni e fallimenti.

È andata deserta l'asta indetta dall'Ufficio esecuzioni fallimenti per gli stabili della Polivideo a Riazzino (su territorio di Locarno). Gli edifici che furono della società di produzioni audiovisive erano stati messi all'asta con un offerta di partenza di 17 milioni e 328’200 franchi, prezzo che nessuno è stato disposto a pagere, come riferisce oggi Tio.ch. Oggetto dell'asta erano due edifici di 2'680 e 455 e il terreno di 14'000 metri quadrati.
La Polivideo, fallita lo scorso marzo, era stata diretta negli anni '80 dal consigliere nazionale socialista Dario Robbiani. Realizzò moltre trasmissioni per le allora agli albori reti di Silvio Berlusconi, Canale 5 e Itaila 1, fra cui tutte le riprese del Festival Bar, che ogni hanno girava l'Italia per concludere con il concerto finale all'Arena di Verona. A più riprese negli anni 2000 la polividio è stata conivolta nei progetti di emittenti del Vaticano. Negli ultimi anni l'azienda era caduta in una grave crisi. Gli spazi della Polividio erano stati utilizzati anche per fare le foto elettorali del Plr nel campagna del 2015.