Le isole di Agno affondate

Le isole di Agno affondate

Gennaio 15, 2018 - 11:01
Posted in:

Il progetto di rinaturalizzazione ha trovato sul suo cammino troppe opposizioni.

Niente da fare per il progetto di rinaturalizzazione del Golfo di Agno, che prevedeva la costruzione di alcune isolette utilizzando il materiale estratto dai cantieri della circonvallazione Agno-Bioggio e della galleria del nuovo tram luganese. Ad annunciarlo è stato il consigliere di Stato Claudio Zali in occasione dell'assemblea generale della scocietà di pesca La Ceresiana, come riferisce oggi Il Corriere del Ticino in un articolo a firma di Alberto Celletti. L'idea era valida, ha asserito il capo del Dipartimento del territorio, ma vi sono state troppe opposizioni, compresa quella del Municipio di Agno. Anche la variante senza isole, proposta dal presidente de La Ceresiana Maurizio Costa è stata bocciata.
Il consigliere di Stato Zali ha rivelato, riferisce sempre il Corriere, un'altra novità sul fronte della gestione delle acque. Un messaggio in procinto di essere presentato al Gran Consiglio prevede di indennizzare le aziende elettriche affinché forniscano più acqua ai fiumi ticinesi.