Le scarpe ammortizzate sono una “fregatura”?

Le scarpe ammortizzate sono una “fregatura”?

Luglio 02, 2018 - 08:30

Uno studio Usa ha evidenziato come le scarpe da corsa ammortizzate potrebbero comportare un maggior pericolo di lesioni alla tibia e fasciti.

Ce ne sono si tutti i colori e di tutte le forme, quello che conta è però la suola ammortizzata, che riduce l’intensità dell’impatto del piede sul suolo durante la corsa. Uno studio americano solleva tuttavia dei dubbi sull’utilità di questo tipo di scarpe, dette anche scarpa massimalista, che si sono diffuse a macchia d’olio dalla loro appare sul mercato nel 2010. Addirittura indossarle durante la corsa potrebbe aumentare il pericolo di lesioni. La ricerca è stata condotta dalla Oregon State University e i risultati sono stati pubblicati sull’Orthopaedic Journal of Sports Medicine.
Nello studio i ricercatori hanno seguito un gruppo di corridori in un test di 5’000 metri su tapis roulant, dapprima con delle scarpe neutre, e poi con delle scarpe super-ammortizzate.
«Siamo rimasti sorpresi da questi risultati - ha dichiarato Christine Pollard, docente di kinesiologia, come riporta Ansa.it - Pensavamo di vedere il contrario: in genere, l'aumento dell'ammortizzazione si traduce in una riduzione dell'impatto e della velocità di caricamento della forza di reazione verticale al suolo. Sospettiamo che la grande quantità di ammortizzazione sull'intera intersuola induca i corridori a fare affidamento più sulla scarpa che sulle proprie strutture interne per attenuare queste forze».