Lino, canapa e ginestra, i materiali del futuro?

Lino, canapa e ginestra, i materiali del futuro?

Gennaio 05, 2018 - 06:20

Secondo una recente ricerca questi materiali potrebbero trovare applicazione in diversi ambiti, dal design di interni alla produzione di strutture secondarie di auto e aerei.

Lino, canapa e ginestra potrebbero essere i materiali da costruzione del futuro. A dirlo sono i risultati di un progetto di ricerca recentemente premiato con il Premio Innovazione Leonardo, promosso dall'omonima azienda italiana attiva nel campo della difesa e dell'aerospazio. Secondo la ricercatrice Giulia Savoja dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria questi materiali potrebbero trovare applicazione in diversi ambiti, dal design di interni alla produzione di strutture secondarie di auto e aerei.
"L'obiettivo del progetto era quello di rendere i materiali compositi più sostenibili da un punto di vista ambientale", spiega Savoja, citata da Ansa. "Per questo abbiamo pensato di usare tessuti di fibre vegetali facilmente reperibili in Calabria, come lino, canapa e ginestra: li abbiamo immersi in una matrice bioepossidica derivata dalla resina di pino e abbiamo unito il tutto sfruttando sistemi di produzione già presenti sul nostro territorio, perché in uso nel settore della nautica".