L'orso terrorizza una famiglia

L'orso terrorizza una famiglia

Settembre 09, 2017 - 02:27

Una famiglia terrorizzata, nel Parco Nazionale dell'Abruzzo, ha trovato nel salotto un orso di 120 chili.

L'episodio è accaduto a Villavallelonga, nel Parco Nazionale dell'Abruzzo a fine luglio. La famiglia, terrorizzata, pesava fosse un ladro, invece nel soggiorno, a due passi dal divano, c'era un orso. Mario, questo il nome dato all'animale, di circa 3 anni e 120 chili, era noto ai guardia parco per le sue scorribande in pollai in cerca di cibo, tanto che a luglio gli era stato applicato un collare per localizzarlo. Stando a quanto ricostruito dai guardia parco l'orso stava girovagando per gli stretti vicoli di Villavallelonga, quando si è trovato in un vicolo cieco. Scavalcando un muretto si è trovato in uno spazio chiuso, da cui è riuscito a fuggire solo infilandosi in una finestra di una cantina, sfondando la rete metallica posta a protezione. Da qui ha risalito le scale fino al salotto della famiglia. Il padre è stato il primo ad arrivare in salotto e quando ha acceso al luce al posto del ladro che si aspettava ha trovato l'orso, terrorizzato anche lui. La famiglia in preda al panico (i due bambini sono stati ricoverati sotto shock, riferisce Repubblica) ha abbandonato l'abitazione dal balcone. Pochi minuti dopo sono giunti i guardia parco, che hanno sedato l'animale e trasportato lontano dall'abitato, rilasciandolo nel parco. In Abruzzo nessun orso e mai stato abbattuto e non risultano episodi di aggressione a uomini da parte dell'animale.