L'uccisione di Khashoggi, fra 007 e "Pulp Fiction"

L'uccisione di Khashoggi, fra 007 e "Pulp Fiction"

Ottobre 10, 2018 - 17:46
Posted in:

EMergono nuovi dettagli sull'uccisione del giornalista dissidente saudita Jamal Khashoggi.

Emergono nuovi dettagli sulla scomparsa del giornalista dissidente saudita Jamal Khashoggi, collaboratore del Washington Post, in passato consulente di Riad, ma poi spostatosi su posizioni critiche nei confronti del governo del principe Mohammed bin Salman, che accusava di aver avviato una stagione di paura, intimidazioni e arresti.
Lo scorso due ottobre il giornalista è entrato nell'ambascata saudita a Istanbul, Turchia. Qui, avrebbe rivelato un alto funzionario dell'intelligence turca al New York Times, Khashoggi è stato assassinato e il suo corpo fatto ha pezzi con una motosega. "È avvenuto come in una scena di Pulp Fiction", ha detto la fonte del New York Times. Il commando che avrebbe assassinato Khashoggi sarebbe stato composto da 15 persone. Il quotidiano filogovernativo turco Sabah ha pubblicato delle immagini delle telecamere di sicurezza dell'aeroporto di Istanbul che ritrarrebbero i presunti agenti segreti sauditi.
Stando al Washington Post anche i servizi segreti americani sarebbero stati a conoscenza del fatto che la vita del giornalista era in pericolo.
Ora, stando al portale online Middle East Eye, che cita sue fonti, l'Arabia Saudita starebbe ostacolando le indagini turche,  "ritardando i permessi per l'ispezione" del consolato.
Gli Stati Uniti, per bocca del vicepresidente Usa Mike Pence, si sono detti pronti a inviare un team dell'Fbi a fornire supporto alle indagini, qualora l'Arabia Saudita lo richiedesse.