Mangiare bene, per non diventare sordi

Mangiare bene, per non diventare sordi

Maggio 21, 2018 - 11:55

Uno studio mette in correlazione la dieta con le patologie legate alla perdita dell’udito.
 

Un’alimentazione sana fra gli innumerevoli benefici ora può annoverare anche quella di aiutare a conservare l’udito con l’invecchiamento. Uno studio del Brigham and Women's Hospital pubblicato sul Journal of Nutrition ha messo in correlazione udito con alimentazioni, giungendo alla conclusione che vi è una correlazione fra dieta e perdita dell’udito. “È interessante notare che coloro che seguono una dieta generale sana hanno un rischio inferiore di perdita uditiva moderata o peggiore. Mangiare bene contribuisce a uno stato generale di buona salute e può anche essere utile per ridurre il rischio di perdita dell’udito”, spiega Sharon Curhan, che ha firmato lo studio. La ricerca ha preso in esame 70mila donne seguite per 22 anni. È emerso che coloro che avevano una dieta mediterranea o anti-ipertensiva  aveva un rischio diminuito del 30% di perdita uditiva moderata o peggiore.