Memoria Storica

Memoria Storica

Settembre 12, 2017 - 08:00
Posted in:

La democrazia è un’opportunità e chiunque la deve poter cogliere. Ma perché ciò sia possibile occorre avere gli strumenti per comprenderla. Non può esistere democrazia senza cittadini istruiti che la proteggano. Specialmente nel nostro paese dove la voce del popolo è frequentemente interpellata, è necessario che si impari a gestire questo potere in maniera raffinata. I critici di questo sistema, che sostengono una società a leviatano, ci sono sempre stati nel mondo e se non appaiono come un rischio reale qui, è solo grazie alla battaglia all’ignoranza che deve però continuare a modernizzarsi. Per questo, il sapere civico vuole essere trasmesso forte della sua storia. Le istituzioni non sono nate dal nulla e per apprezzarle è bene conoscerne il percorso evolutivo. Solo così si può arrivare a comprenderne la raison d’être, il motivo per cui esistono, per cui sono separate. Perché è solo sapendo la storia di tutti quei concetti che, grazie alla volontà di uomini e donne desiderosi di libertà e di giustizia, si sono concretizzati nei nostri diritti; che possiamo davvero affezionarvici e sentirli nostri. Ricordandoci il processo complesso e mai finito della stesura del nostro contratto sociale possiamo fare anche noi la nostra parte perché questo lavoro rimanga sempre in mano agli abitanti e ci porti a fare scelte che stiano al passo con l’evolversi della società. Proprio perché la società progredisce, la responsabilità data ai giovani di registrare i cambiamenti e tradurli in partecipazione attiva alla vita politica impone un insegnamento della civica sofisticato e che non annoi i futuri cittadini. La democrazia può continuare a vivere solo grazie all’entusiasmo e alla curiosità delle nuove generazioni e non sarebbe negli interessi di nessuno spegnerli con un insegnamento a compartimenti stagni che sta già venendo superato nelle scuole che promuovono sempre di più l’interdisciplinarietà. Per esercitare il pensiero critico su ciò che si impara occorre sviluppare una visione d’insieme e non basta imparare concetti a memoria. Abituarsi a pensare elasticamente è in special modo importante per gli studenti di scuola media che si preparano ad apprendere concetti complessi nei loro studi successivi che si riveleranno spesso intersecati fra di loro. La forma con cui organizziamo la società riguarda diverse materie e ognuna può dare il suo punto di vista, sarebbe dunque un peccato non approfittare della versatilità della civica e renderla invece disciplina sterile.
 
Sandro Crameri