Michele torna a casa. Riccardo riprende puntando sull'approfondimento e Christian va da Zali

Michele torna a casa. Riccardo riprende puntando sull'approfondimento e Christian va da Zali

Gennaio 06, 2018 - 16:40
Posted in:

Michele torna in Rai e il suo allievo "raddoppia". Finite le vacanze, si tornerà a parlare di LASA, "Prima i nostri" e del vertice della Procura.

Torna a casa Michele. Il successo l'ha ottenuto, una trentina di anni fa, sulla terza rete della Rai, allora diretta da Angelo Guglielmi e Stefano Balassone, e fra 5 giorni, l'11 gennaio il più discusso (e secondo noi più bravo) giornalista italiano tornerà su Raitre con "M", il nuovo programma d'informazione di Michele Santoro. Il papà di "Samarcanda" ed "Anno zero" torna al giovedì sera (tutti i suoi programmi sono sempre andati in onda al giovedì) con un format molto particolare, dove il talk sarà mischiato ad inchieste (anche storiche), docufiction e teatro. A 66 anni il giornalista di Castellamare potrebbe ancora stupirci esplorando nuove frontiere di come fare informazione in tv. La sperimentazione comporta molti rischi e non sempre produce risultati soddisfacenti, ma sicuramente è interessante che uno dei giornalisti che nella sua carriera ha avuto importantissimi successi ("Anno zero" su raidue aveva raggiunto indici di ascolto sorprendenti per una trasmissione di informazione), voglia mettersi in gioco e provare nuovi format.

 

**********

 
Invece l'8 gennaio, sempre su Raitre riprende una trasmissione che negli anni si è affermata come uno dei programmi migliori di inchieste giornalistiche (assieme a Report), da sempre condotta da un "allievo" (ha mosso i primi passi proprio a "Samarcanda") di Michele Santoro. Stiamo parlando di "Presa Diretta" di Riccardo Iacona, eccellente giornalista che dal 2009 con la sua trasmissione mostra ai telespettatori esigenti come può essere fatto un buon giornalismo d'inchiesta.
Alla testata diretta da Travaglio, Iacona ha anticipato che quest'anno vorranno fare un programma ancora di maggior approfondimento. Ne possiamo essere certi, la qualità sarà eccezionale.
 
 

**********

 

A proposito di colleghi giornalisti, ci permettiamo di fare gli auguri (anche se un po' in ritardo) a Christian Fini, che da Melide dove ha sede TeleTicino si è trasferito nella capitale dove lavorerà nello staff del ministro Claudio Zali. Complimenti e i migliori auguri per la nuova avventura professionale di Fini.
 

**********

 

Fra meno di 48 ore le vacanze natalizie saranno finite e anche in Ticino tornerà in primo piano la politica. Nell'agenda politica ci sono come temi importanti la nomina del nuovo capo procura in sostituzione di Noseda e "Prima i Nostri". Chissà quali incontri segreti ci sono stati in questi giorni di vacanza per preparare strategie e tattiche su questi temi. Ma gennaio sarà determinante anche per capire il futuro dell'aeroporto di Lugano, quali compagnie partiranno dallo scalo di Agno e che prospettive potrà avere Lugano Airport S.A. (LASA).