Nell'ex roccaforte rossa parla la Pantani, mentre a Caslano "miss fucsia"

Nell'ex roccaforte rossa parla la Pantani, mentre a Caslano "miss fucsia"

Agosto 02, 2018 - 06:10

Nella "rossa" Rovio, parla Pantani. A Caslano chiamano Mirante.

C'era un tempo che Rovio, comune del basso Ceresio, era una roccaforte dei socialisti ticinesi, tanto da tenersi un Primo maggio organizzato a sé ogni anno.
Ma il Ticino negli ultimi anni è cambiato e anche grazie (o per colpa di) qualche scandalo e scandaletto la sinistra a Rovio si è notevolmente ridimensionata. Ma sicuramente i vari Carobbio, Martinelli, Robbiani, Bernasconi e Bervini non avrebbero mai immaginato che per il compleanno della Patria a parlare nella "loro" roccaforte sarebbe stata chiamata una leghista. E invece quest'anno a celebrare il Primo agosto a Rovio è stata chiamata la consigliera nazionale Roberta Pantani, la "pasionaria leghista".
Ma qualche esponente socialista viene ancora chiamato a parlare in qualche comune per il 1 agosto. Ieri è stato il caso di Amalia Mirante in quel di Caslano, dove, inizialmente previsto per le 21.00 e poi anticipato per la meteo alle 20.00, la probabile candidata al Consiglio di Stato per il Ps Ticino ha tenuto la sua locuzione per il compleanno della Patria, che è stata apprezzata dai cittadini di Caslano. Per il sindaco di Caslano Taiana, archiviata questa edizione può pensare alla prossima magari rinvitando la stessa Mirante, ma questa volta in veste di consigliere di Stato…