Oggi l'euro piace un po' di più

Oggi l'euro piace un po' di più

Gennaio 10, 2018 - 06:57
Posted in:

"Non è più il momento per uscire". La svolta sulla moneta unica del Movimento 5 Stelle.

Per i pentastellati oggi non è più il momento di uscire dall'euro. Ieri Luigi Di Maio, candidato premier in pectore del Movimento 5 Stelle (M5S) italiano, ospite del "salotto buono" di Bruno Vespa, ha fatto il punto delle proposte del movimento fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio in vista delle elezioni del 4 marzo. La presa di posizione più clamorosa che ne è emersa è il dietrofront fatto da Di Maio sull'uscita dell'Italia dall'euro, che era stata più volte paventata dagli esponenti grillini. "Non credo - ha dichiarato Di Maio - sia più il momento per l'Italia di uscire dall'euro perché l'asse franco-tedesco non è più così forte, e spero di non arrivare al referendum sull'euro che comunque per me sarebbe un'estrema ratio".
Se la svolta del M5S, che stando ai sondaggi potrebbe anche uscire dal voto del 4 marzo come primo partito italiano, dovesse essere confermata (ma è difficile pensare che Di Maio parli senza aver consultato "i suoi"), ciò lascerebbe la Le Lega Nord come unico partito contrario all'euro in Italia. Lega Nord che tuttavia corre in coalizione con l'euro-favorevole Forza Italia di Silvio Berlusconi.