Parco archeologico di Tremona: "in che stato sono i ritrovamenti"?

Parco archeologico di Tremona: "in che stato sono i ritrovamenti"?

Marzo 08, 2018 - 15:04
Posted in:

Pubblichiamo la seguente interpellanza di Giancarlo Nava e Francesca Luisoni in Consiglio comunale a Mendrisio.
 
Nell’aprile del 2014 il Consiglio Comunale di Mendrisio votava un credito di
fr 340.000 per la realizzazione del Parco archeologico di Tremona.
Due anni dopo vi è stata l’inaugurazione e da quel momento i visitatori, in particolare le scuole,  hanno potuto rendersi conto, attraverso pannelli didattici e direttamente attraverso gli scavi, di come viveva un villaggio nel Medioevo. Un sito quindi di grande interesse storico.
Nel giugno del 2014 il Consiglio Comunale di Mendrisio votava un altro credito per la progettazione definitiva dello spazio espositivo Antiquarium e la relativa ristrutturazione e manutenzione della casa comunale di Tremona.
Questo museo dovrebbe permettere di conservare e mostrare al pubblico una selezione degli oltre 5'000 oggetti ritrovati, di grande rilevanza documentaria e di notevole impatto e importante valore didattico. Tali oggetti, in ceramica, pietra, metallo, vetro, osso lavorato, se esposti con un adeguato corredo di didascalie e disegni ricostruttivi, possono contribuire con grande efficacia alla ricostruzione storico-didattica del villaggio fortificato e delle sue vicende.
Naturalmente tutti i reperti, non solo quelli di Tremona, devono essere conservati accuratamente, consolidati e trattati, per evitare rotture, deformazioni e in qualche caso disgregazione e perdita dell’oggetto. Di queste preoccupazioni si è occupato il deputato al GC Matteo Quadranti, insieme a numerosi cofirmatari di tutti i partiti, con una interrogazione al Governo.
Da parte nostra, preoccupati per la salvaguardia del sito archeologico di Tremona/Castello ci permettiamo di chiedere al Municipio:

  1. A che punto sono i lavori di progettazione dell’Antiquarium?
  2. I ritrovamenti di Tremona sono ben conservati e si mantengono in buono stato?
  3. Quali contatti intercorrono tra il Comune e il Cantone in merito alla valorizzazione di questi reperti?

Grazie per la risposta.
 
 
Con stima                              
Giancarlo Nava e Francesca Luisoni