Ricucitura: quasi "en plein" per la raccolta firme

Ricucitura: quasi "en plein" per la raccolta firme

Agosto 16, 2018 - 14:49
Posted in:

La Cancelleria conferma la riuscita della raccolta firme contro la ricucitura di Roveredo.

Se in Ticino il 23 settembre il popolo ticinese deciderà il futuro della Scuola media, con la votazione sulla riforma "La Scuola che verrà", in Mesolcina sarà quella la data determiante per il destino del progetto di ricucitura a Roveredo, dopo lo smantellamento del tracciato dell'autostrada che tagliava in due il paese.
Delle 315 firme consegnate dai promotori, il gruppo "Un cher per Rorè", per chiedere il voto popolare sulla vendita dei terreni del Comune, solo tre sono state ritenute non valide. Come riporta oggi la Regione con 312 firme valide la Cancelleria comunale ha confermato la riuscita della raccolta firme per indire referendum contro la decisione del legislativo, che aveva dato il suo avallo alla vedita di terreni comunali per 2,28 milioni alla società Alfred Müller Ag. Ampiamente superata dunque la soglia minima di 200 firme richiesta.