SÌ alla Riforma che sostiene nidi e famiglie!

SÌ alla Riforma che sostiene nidi e famiglie!

Aprile 21, 2018 - 02:13
Posted in:

Sono un’operatrice socio assistenziale della prima infanzia, diplomata da due anni. Voto SÌ alla Riforma fiscale-sociale perché aiuterà ancora di più le operatrici delle strutture di accoglienza dei bambini e dei ragazzi ad amare ciò che fanno.

Vi racconto la mia storia. Ho iniziato a 19 anni effettuando uno stage presso un asilo nido del luganese, dove ho potuto svolgere una pratica professionale per più di un anno. In questo mio primo posto di lavoro, ho capito che l’impiego fosse proprio adatto a me e mi sono innamorata di questo lavoro. Sono poi stata sei mesi in Australia e al mio rientro ho subito cercato una struttura che mi impiegasse per poter iniziare la formazione. Ho svolto vari stage in Ticino: uno di tre mesi in un nido a Locarno come aiuto educatrice, uno stage più lungo di un anno e mezzo in un altro nido nel Luganese e nel Bellinzonese. Infine ho lavorato per un anno, dando l’esame pratico e superandolo. Grazie al diploma ottenuto, da due anni lavoro in un asilo nido con un mio gruppo di bambini. Questo lavoro mi appaga ogni giorno, grazie al contatto con ogni singolo bambino, per il tempo dedicatogli. Non cambierei questo lavoro per nessun altro.

Ora, la Riforma fiscale-sociale, garantendo un giusto finanziamento, permetterà finalmente di sviluppare un contratto collettivo di lavoro per la professione, consentirà finalmente di ridurre le rette a carico delle famiglie, che sono ancora molto elevate, e aumenterà anche il numero di strutture. E sono le aziende che finanziano tutto questo! Voterò quindi SÌ il prossimo 29 aprile!



 
Jessica Torelli, operatrice asilo nido