Scandalo molestie: Brizzi annuncia azioni legali per difendersi. Asia Argento: "non ci fai paura"

Scandalo molestie: Brizzi annuncia azioni legali per difendersi. Asia Argento: "non ci fai paura"

Novembre 12, 2017 - 15:50

Dopo la denuncia di alcune attrici a Fausto Brizzi il regista vuole intraprendere azioni legali per difendersi.

Lo scandalo molestie sessuali che ormai sta dilagando un po'ovunque (da Hollywood, con il caso Weinstein che ha dato il via alla vicenda, fino alle istituzioni dell'Ue e al parlamento inglese) raggiunge anche il cinema italiano. Durante la trasmissione di Italia 1 "Le Iene" alcune attrici hanno denunciato presunte molestie ricevute dal regista Fausto Brizzi, noto soprattutto per le sue pellicole "Notte prima degli esami", "Maschi contro Femmine", oltre che a numerosi "cinepanettoni". 

"Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell’esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l’identità", aveva fatto sapere Brizzi, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. "Posso solo affermare, con serenità e sin da ora, che mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi","In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso tutte le mie attività lavorative ed imprenditoriali. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie", scrive nella nota. Inoltre Brizzi preannuncia che "procederò, pertanto, in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato e affermi il contrario". La frase ha scatenato le ire di Asia Argento, l'attrice italiana che aveva denunciato di essere stata vittima di molestie proprio dal produttore hollywoodiano Harvey Weinstein. "Querelaci a tutte! Non ci fai paura!", ha scritto sul suo profilo twitter.