In Siberia due vermi tornano in vita dopo 42'000 anni

In Siberia due vermi tornano in vita dopo 42'000 anni

Agosto 06, 2018 - 12:06

L'incredibile scoperta fatta in Siberia da ricercatori russi.

Resuscitano dopo 42’000 anni. Sembra fantascienza, eppure a documentarlo è un gruppo di ricercatori dell'università statale di Mosca.  I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Doklady Biological Science. I "redivivi" sono due vermi nematodi, conservati nel permafrost siberiano dal periodo del Pleistocene. In laboratorio, questi piccoli organismi, lunghi poco più di un millimetro, hanno iniziato a muoversi e cibarsi una volta risvegliati. In tutto i ricercatori hanno recuperato 300 vermi dal permafrost. Dopo settimane passate in celle con diversi gradi di temperatura, fino a giungere a 20 gradi, due di essi sono inequivocabilmente tornati "alla vita". Si tratterebbe della prima volta che degli organismi pluricellulari risultano in grado di risvegliarsi dopo millenni di ibernazione. I due vermetti hanno in realtà circa 10'000 anni di differenza e sono di due specie diverse, ma entrambi femmine. In passato la capacità di rimanere congelati per millenni (o addirittura milioni di anni), era stata riscontrata in virus e batteri, ma mai organismi pluricellulari. Ora questa scoperta potrebbe fungere da base per nuovi studi su "criomedicina, criobiologia e astrobiologia”, sostengono i ricercatori.