Stato di grazia per i giovani locarnesi

Stato di grazia per i giovani locarnesi

Aprile 22, 2018 - 18:48
Posted in:

La Selezione Locarnese si impone per 4-1 sul Chiasso.

Una partita che sulla carta si presentava equilibrata è stata invece dominata dalla Selezione Locarnese, che riesce a superare con il risultato di 4-1 il Chiasso, malgrado il caldo torrido e degli avversari comunque in possesso delle qualità necessarie per impensierire la formazione locarnese. Il risultato finale è frutto di una prestazione eccezionale sia a livello collettivo sia a livello di singoli, che conferma lo stato di forma messo in mostra da capitan Albertini e compagni già contro il Savosa-Massagno e che lascia presagire un finale di campionato ricco di soddisfazioni.
È nella prima frazione che si delinea in gran parte quello che sarà il risultato finale, al 45’ infatti i ragazzi allenati da Mozzetti e Pinana sono già in vantaggio per 3-1, grazie alle reti di Falconi, che segna dopo aver fatto ammattire un difensore con una serie di finte ubriacanti, Maggioni, abile a risolvere al meglio una situazione di mischia su un pallone buttato in area da De Liquori, e ancora Falconi, perfetta la sua esecuzione di un calcio di punizione che spedisce il pallone all’incrocio dei pali (secondo gol consecutivo su palla ferma per lui). Il gol dei padroni di casa è invece favorito da una sbandata difensiva dei sopracenerini, che pagano la disattenzione subendo il sesto gol di questo campionato.
La seconda frazione, in virtù del risultato maturato nel primo tempo, vede la Selezione Locarnese gestire abilmente il margine di vantaggio, senza concedere troppe occasioni ai ragazzi di mister Romanò, e anzi trovando ancora una volta la via del gol con Rocca, che di testa concretizza nel migliore dei modi l’ottimo suggerimento di Falconi. In ogni caso le occasioni per gli ospiti non mancano, ma i vari Falconi, Rocca, Maggioni (la sua conclusione si stampa sul palo), Kaleab, Lamberti e Arcuri non riescono ad aumentare ulteriormente il vantaggio, vuoi per la sfortuna, la mancanza di freddezza o la troppa imprecisione. Il triplice fischio dell’arbitro fa dunque gioire i giovani locarnesi che portano a casa altri tre punti importantissimi in materia di classifica, riuscendo ad ottenere così il massimo della posta (sei punti su sei) da una settimana che ha misurato quali sono le vere potenzialità della formazione verbanese.
“Il peggio è passato” si potrebbe dire in questo caso, infatti i prossimi impegni per Di Giulio e soci richiederanno, almeno secondo le attese, un minore sforzo; è tuttavia importante che i ragazzi riescano a mantenere i piedi saldamente a terra e la concentrazione sempre alta, per poter muovere gli ultimi, decisivi passi verso quello che è l’obiettivo di inizio campionato: la vittoria e la conseguente promozione in Coca-Cola Junior League. Certo è che, continuando sulla via intrapresa, la strada verso il successo appare decisamente in discesa.