Troppi "maschi bianchi" nell'arte? Il museo si riconverte

Troppi "maschi bianchi" nell'arte? Il museo si riconverte

Luglio 20, 2018 - 21:01

Il Museo d'arte di Baltimora ha deciso di "riconvertire" parte del suo inventario su opere di artisti di colore.

Nel mondo dell’arte gli artisti  “maschi bianchi” sono eccessivamente rappresentati rispetto a quelli di colore. Partendo da questo presupposto il Museo d’arte di Baltimora ha deciso di passare ai fatti, vendendo importanti opere in suo possesso realizzate da artisti bianchi per comprarne altre fatte da artisti afroamericani. La scelta, piuttosto audace, vedrà cosi il museo mettere all’asta opere di, solo per citare alcuni nomi, Warhol, Rauschenberg e Franz Kline. Negli Stati Uniti il tema ha fatto molto discutere negli ultimi anni. Ora il M^museo di Baltimora ha operato una scelta che sicuramente farà discutere.
“Il Baltimore Museum of Art, come ogni museo civico, deve sottoporsi ad un continuo processo di revisione della sua collezione e individuazione di aree da accrescere e migliorare con l'obiettivo di costruire una collezione che sia rilevante per la comunità che serve” ha detto il direttore del museo, Christopher Bedford.