Per un Paolo che se ne va, arriva un Maurizio

Per un Paolo che se ne va, arriva un Maurizio

Settembre 12, 2018 - 22:50

Il granconsigliere Plrt Paolo Pagnamenta non si ricandiderà. Al suo posto potrebbe arrivare il giovane sindaco di Gravesano.

Ticinotoday è stato il primo media a scrivere che il granconsigliere liberale Paolo Pagnamenta non si sarebbe ricandidato (vedi qui). Pagnamenta è stato eletto nel circondario elettorale che comprende i Comuni del Vedeggio, come Taverne e Manno, prosegue fino ad Agno e comprende anche la Capriasca. Nel 2015 nel suddetto circondario sono stati eletti nelle liste del Plrt Alex Farinelli, Paolo Pagnamenta e Alessandro Cedraschi. Ora con l'uscita di scena di Pagnamenta si "libera" un posto (ma se Alex Farinelli fosse eletto in Consiglio di Stato se ne “libererebbero” due). E noi azzardiamo, comunicando ai nostri lettori già fin d'ora chi molto probabilmente succederà a Pagnamenta: Maurizio Anghileri, classe 1988 e già giovanissimo sindaco del Comune di Gravesano (Comune in cui abita anche un altro personaggio politico che tenterà la scalata al Gran Consiglio, Werner Nussbaumer, che dalle pagine del domenicale "Il Caffè" ha annunciato che per l'ennesima volta tenterà di farsi eleggere in Parlamento, questa volta con una nuova formazione: la Lega Verde.).
Anghileri, nonostante la giovane età, parte per favorito. D'altronde a soli 30 anni può vantare una discreta esperienza come sindaco, anche se di un piccolo Comune.
Ora vedremo se il sindaco di Gravesano avrà un po' di concorrenza, magari con la candidatura di Roberta Passardi. Mentre dalla Capriasca oltre a Cedraschi si dovrebbe candidare anche il giovane Mattia Bertoli, figlio dell'ex procuratore pubblico Marco Bertoli, oggi sindaco di Cadenazzo (e uno dei liberali che ha messo “fuori la faccia” nel sostenere la RSI con la campagna contro “No Billag” promossa da "Amici della RSI").