Una lista debole, "fatta per rieleggere Beltraminelli"?

Una lista debole, "fatta per rieleggere Beltraminelli"?

Ottobre 06, 2018 - 14:58
Posted in:

I nomi che sono finora circolati per la lista Ppd non convincono la granconsigliera Ppd Sara Beretta Piccoli. Ad Alex Pedrazzini piace il sindaco di Riviera e granconsigliere De Rosa.

Sono ancora aperti i giochi per la lista per il Consiglio di Stato del Partito popolare democratico. I cinque nomi che avranno il compito di confermare il seggio popolare democratico in consiglio di Stato sono al vaglio della Commissione cerca. Per ora è data per certa la presenza dell'uscente Paolo Beltraminelli e da oggi l'assenza dalla lista del presidente cantonale del Ppd Fiorenzo Dadò, come da lui stesso dichiarato stamane dalle colonne del Corriere del Ticino.

Già a giugno noi di Ticinotoday avevamo fatto il nome di Raffaele De Rosa (vedi qui) e ora lo stesso deputato ha confermato la sua disponibilità.  I nomi che sono circolati negli scorsi giorni, oltre a quello del granconsigliere e sindaco di Riviera De Rosa, fatti da la Regione, sono quelli del delegato per le relazioni esterne della Camera di commercio, il luganese Michele Rossi, quello del granconsigliere Fabio Bacchetta-Cattori per il Locarnese, e nel Mendrisiotto quello della sindaca di Castel San Pietro Alessia Ponti.

Una lista che (ma il forse pare ancora pesantemente d'obbligo, visto che la commissione cerca non avrebbe ancora presentato i nomi alla dirigenza del partito) potrebbe non vedere la presenza di un reale concorrente per l'uscente Beltraminelli. Ne è convinta la granconsigliera e consigliera comunale Luganese Ppd Sara Beretta Piccoli, che giudica questa ipotesi "una lista debole per fare in modo che venga rieletto Paolo Beltraminelli. Gli altri non hanno reali chances". "Al di là del fatto che avevo già avuto modo di dire che Paolo Beltraminelli non doveva essere ricandidato, è evidente", prosegue, "che facendo una lista simile non si vuole una vera concorrenza". Michele Rossi? "Non lo conosco", dice Beretta Piccoli, "e se non lo conosco io ed è del mio stesso partito mi chiedo quanto possa essere conosciuto all'esterno". Insomma, visto anche il calo che sta conoscendo il Ppd anche a livello nazionale, non sarebbe il caso di rischiare con una "lista debole".

A non sbilanciarsi nella lista nel suo complesso è invece un altro granconsigliere e già consigliere di Stato. Alex Pedrazzini, da noi contattato, non commenta quelle che sono, per ora, ancora indiscrezioni. Si dice però contento della disponibilità data dal sindaco di Riviera Raffaele De Rosa. "È un candidato che mi piace, senza nulla togliere agli altri. Spero davvero che la Commissione cerca decida di proporre il suo nome”.