Una nuova sinistra, sempre alla “rincorsa”

Una nuova sinistra, sempre alla “rincorsa”

Luglio 16, 2018 - 18:34
Posted in:

Si è svolto oggi un vertice fra il segretario del Pd italiano Martina e il neo premier spagnolo Pedro Sanchez.

Le vicende politiche europee degli ultimi tempi hanno visto l’affermazione del fronte della cosiddetta destra populista. All’alleanza costituita dal gruppo di Visengrad (Ungheria, Polonia, repubblica Ceca e Slovacchia), può vedere ora degli alleati nell’Austria del giovane cancelliere Sebastian Kurz e nell’Italia del ministro degli Interni (ma che oramai appare come il vero leader del Governo Conte) Matteo Salvini.
Quale alternativa i progressisti possono contrapporre all’avanzata dei populismi? Di questo hanno parlato il segretario del Pd Maurizio Martina e il neo premier spagnolo, il socialista Pedro Sanchez, al vertice dell'Esecutivo spagnolo dopo lo scnadalo che ha travolto Rajoy, a Madrid. Come riferisce repubblica.it il primo punto nell’agenda del vertice era proprio di quale alternativa in Europa contrapporre ai nazionalismi in occasione delle elezioni europee del 2019, sfidandoli nel loro “campo”, quello della migrazione. ”Siamo qui oggi per una nuova sinistra europea che batta i nazionalisti. Il cuore della sfida è il Mediterraneo. È un'Europa più sociale e più giusta la nostra missione”, ha dichiarato Martina. C'è quindi il tema dei migranti, in cima all'agenda di questo fronte, osserva il quotidiano italiano. Ma la sfida deve riguardare anche le politiche sociali, si è detto, con protagonisti i giovani, “troppo spesso dimenticati dalle classi dirigenti del vecchio continente”. “Poi verranno i tecnicismi di una vera unione fiscale, della riforma dell’eurozona”, si legge.