Vaccini, che ne pensa il medico pacifista?

Vaccini, che ne pensa il medico pacifista?

Settembre 14, 2017 - 18:30

Ieri il medico cantonale Giorgio Merlani, dalle pagine de La Regione, si chiedeva come sia possibile che ci siano persone che preferiscono non far vaccinare i propri figli. Lo spunto era quello della diffusione di alcuni casi di pertosse nel Mendrisiotto. Niente a che fare con un epidemia, ma, dichiarava il medico, "un accumulo locale di casi può verificarsi soprattutto all’interno di una comunità meno vaccinata, dove la malattia si può diffondere con più facilità".

Quello dei vaccini nella vicina Penisola è un tema che ha fatto scrivere fiumi di inchiostro (o di bit). La notevole diffusione del pensiero "No-Vac", contrario ai vaccini, aveva ha portato il governo italiano a rendere de facto obbligatoria la vaccinazione con un decreto. 

Mentre il dibattito "impazzava" in Italia, anche Gino Strada, fondatore di Emergency, prendeva posizione sul tema...

24 maggio 2017

 

Gino Strada è una persona stimabile per l'impegno profuso per la sua associazione "Emergency". Detto ciò crediamo che sui vaccini, come su altri, per primo quello dell'eutanasia, la libertà individuale sia l'unica bussola possibile per non cadere in dinamiche moralizzatrici, ormai tanto care anche a sinistra. Il problema semmai da porsi è quello di come rapportarsi con i minori, visto che sono le convinzioni dei genitori e non quelle del minore (che come minore non per forza ha elaborato delle proprie credenze in materia) a prevalere. Il minore deve sottostare alle credenze-convinzioni dei propri genitori, oppure essere obbligato dallo Stato a sottoporsi all'obbligo di vaccinazioni? Non dimentichiamoci, che un minore non decide nemmeno di essere battezzato, piuttosto che aderire e praticare una religione. La società riconosce (e non per forza condividiamo) un largo potere di condizionamento da parte dei genitori nei confronti dei propri figli. Ma sulla sanità, è in corso una grande controffensiva da parte del mondo sanitario, per togliere alcuni poteri di condizionamento sui figli da parte dei genitori.

 

Ecco il video di Gino Strada in cui dice la sua sui vaccini.

 

In questo secondo video è invece Beppe Grillo a presentare la sua posizione.