Valanga di reti alla Valascia

Valanga di reti alla Valascia

Ottobre 27, 2017 - 23:45
Posted in:

L'Ambrì ha battutto il Davos con un inconsueto 7-5. 

Serata piena di gol oggi alla Valascia, dove l'Ambrì ha battuto per 7-5 il Davos. Una vittoria che ha pure permesso ai leventinesi di riportarsi sopra la riga, data la contemporanea sconfitta del Losanna. 

L'inizio della partita è stato tutt'altro che semplice per la compagine biancoblu. In meno di otto minuti infatti i grigionesi si sono portati in vantaggio di tre reti con  Jörg, Simion e Little. Con una grande reazione d'orgoglio  (e con la sostituzione di di Conz con Descloux) l'Ambri riesce a riacciuffare il Davos, segnando, nel giro di poco più di 10 minuti, con Kostner, Goi e Zgraggen. 

Nel secondo tempo è invece l'Ambrì la prima a portarsi in vantaggio con Trisconi, dopo pochi secondi dall'inizio del tempo. Il vantaggio leventinese si stapoi sette minuti più tardi con la rete di Ambühl. Poi arriva la doppietta di Kostner, pochi istanti prima della seconda sirena. 

Nel terzo tempo la storia si ripete: il Davos ritrova il pareggio sullo 5-5. A sbloccare definitivamente il risultato è stato Jelovac e poi D'Agostini a porta: 7-5 per l'Ambrì. 

 

Serata piena di gol oggi alla Valascia, dove l'Ambrì ha battuto per 7-5 il Davos. Una vittoria che ha pure permesso ai leventinesi di riportarsi sopra la riga, data la contemporanea sconfitta del Losanna. 

L'inizio della partita è stato tutt'altro che semplice per la compagine biancoblu. In meno di otto minuti infatti i grigionesi si sono portati in vantaggio di tre reti con  Jörg, Simion e Little. Con una grande reazione d'orgoglio  (e con la sostituzione di di Conz con Descloux) l'Ambri riesce a riacciuffare il Davos, segnando, nel giro di poco più di 10 minuti, con Kostner, Goi e Zgraggen. 

Nel secondo tempo è invece l'Ambrì la prima a portarsi in vantaggio con Trisconi, dopo pochi secondi dall'inizio del tempo. Il vantaggio leventinese si stapoi sette minuti più tardi con la rete di Ambühl. Poi arriva la doppietta di Kostner, pochi istanti prima della seconda sirena. 

Nel terzo tempo la storia si ripete: il Davos ritrova il pareggio sullo 5-5. A sbloccare definitivamente il risultato è stato Jelovac e poi D'Agostini a porta: 7-5 per l'Ambrì.