20,9 miliardi di franchi di utile per la BNS

20,9 miliardi di franchi di utile per la BNS

Marzo 01, 2021 - 14:05
Posted in:

Nel 2020 l'istituto di emissione ha più che dimezzato gli utili rispetto al 2019. La distribuzione a Confederazione e Cantoni sarà di 6 miliardi di franchi. 

La Banca nazionale svizzera ha registrato nel 2020 un utile di 20,9 miliardi di franchi, a fronte dei 48,9 miliardi registrati nel 2019.

Lo comunica oggi la stessa Bns in un comunicato stampa. La distribuzione a Confederazione e Cantoni sarà di 6 miliardi di franchi.

L’utile sulle posizioni in franchi si è attestato a 1,3 miliardi di franchi, spiega la Bns, mentre i proventi per interessi si sono attestati a 8,0 miliardi di franchi e i dividendi a 3,4 miliardi. “È stata registrata una plusvalenza sia su titoli e strumenti di debito, pari a 12,1 miliardi di franchi, sia su titoli e strumenti di capitale, pari a 27,6 miliardi di franchi. Le perdite di cambio si sono attestate complessivamente a 37,7 miliardi di franchi”, spiega la Bns.

“Per l’esercizio trascorso, la Banca nazionale ha innalzato a 7,9 miliardi di franchi l’attribuzione agli accantonamenti per le riserve monetarie”, si legge nel comunicato. “Tenuto conto dell’attuale riserva per future ripartizioni, pari a 84,0 miliardi di franchi, risulta un utile di bilancio di 96,9 miliardi di franchi, che consente di versare agli azionisti il dividendo unitario massimo di 15 franchi previsto dalla legge e di assegnare alla Confederazione e ai Cantoni un importo complessivo fissato ora a 6 miliardi di franchi a titolo di distribuzione dell’utile”. “L’incremento della distribuzione risulta dalla nuova convenzione stipulata il 29 gennaio 2021 tra il Dipartimento federale delle finanze e la BNS, che sostituisce la convenzione del 2016 per gli esercizi 2016-2020 e la convenzione supplementare del 2020. La convenzione sulla distribuzione dell’utile e le relative spiegazioni sono disponibili sul sito Internet della BNS (www.snb.ch). L’importo da ripartire è versato per un terzo alla Confederazione e per due terzi ai Cantoni. Dopo tali versamenti, la riserva per future ripartizioni ammonterà a 90,9 miliardi di franchi”.