Abbandonare l’uso di stoviglie di plastica, serve una norma cantonale"

Abbandonare l’uso di stoviglie di plastica, serve una norma cantonale"

Aprile 23, 2019 - 17:27
Posted in:

Pubblichiamo la seguente mozione presentata dai granconsiglieri dell'Mps Simona Arigoni, Angelica Lepori, Matteo Pronzini.
 
Sono sempre più preoccupanti le situazioni di inquinamento dovute allo smaltimento di stoviglie in plastica: nella migliore delle ipotesi vengono bruciate nell’inceneritore (causando comunque nano-particelle delle quali si stanno ancora studiando le conseguenze per l’eco-sistema, a causa della diossina); nella peggiore ipotesi questi rifiuti vengono dispersi nell’ambiente. 
L’ottimo risultato che ha portato alla riduzione dell’80% della quantità di rifiuti durante l’ultimo carnevale di Nebiopoli, a Chiasso, ne avvalora lo sforzo e ne indica la via. 
Nella Svizzera tedesca e francese è ormai prassi, da anni, l’abitudine di chiedere il pagamento (poi restituito) del bicchiere: è ora che anche in Ticino si lavori in questo senso. 
Siamo convinti che questo modello sarà seguito anche dalle organizzazioni e dalle società (a scopo ricreativo e non, nonché da quelle private) che potrebbero noleggiare le stoviglie a disposizione dei comuni e delle associazioni ricreative che vi operano.
Chiediamo pertanto che il Ticino tutto segua gli esempi virtuosi di comuni in cui questa ordinanza già è stata introdotta o sta per essere introdotta.
Al di là dei giusti interventi a livello comunale (dove da tempo vi sono iniziative, interpellanze, mozioni, etc.) ci paiono più che maturi i tempi per un intervento a livello cantonale.
 
Per questo, con la presente mozione, chiediamo l’elaborazione di norme legislative a livello cantonale che vietino l’utilizzazione, nel corso di manifestazioni pubbliche di vario genere (feste, sagre, manifestazioni sportive, carnevali e altre manifestazioni pubbliche di vario genere) di stoviglie non biodegradabili, introducendo di conseguenza l’obbligatorietà di usare solo materiale riutilizzabile o biodegradabile.
 
 
Per l’MPS-POP-Indipendenti
 
Simona Arigoni, Angelica Lepori, Matteo Pronzini