Aggressione razzista sul Tilo

Aggressione razzista sul Tilo

Agosto 10, 2019 - 12:06
Posted in:

La sfortunata protagonista si racconta a LaRegione. Insultata e aggredita sul treno, tra Castione-Arbedo e Bellinzona. 

Maria Manolache, ieri alle 22:49, è salita sul treno che, dalla stazione di Castione-Arbedo l'avrebbe portata a Bellinzona. Come riferito dalla stessa protagonista a LaRegione, sul treno vi era un gruppo di giovani che, molto probabilmente, arrivava da Biasca, dove si è giocata la partita di hockey, tra il Lugano e i Ticino Rockets.
 
La 34enne - di origini indiane e rumene - sarebbe stata insultata dai ragazzi, con epiteti razzisti, e invitata a lasciare il Ticino. Stando al racconto de LaRegione, la sfortunata protagonista di questa vicenda, si sarebbe anche presa una porta in faccia. "I segni sono evidenti", spiega il quotidiano bellinzonese: gonfiore al naso e in prossimità dell'occhio destro, segni rossi e dolore alla testa".
 
La vittima ha poi allertato la polizia, che è intervenuta con una pattuglia della Cantonale, alla stazione di Bellinzona. "I poliziotti sono arrivati e hanno chiesto a me un documento ma non ai giovani, che avevano ancora un atteggiamento strafottente e sembravano alterati dall’alcol", aggiunge Maria LaRegione.