Ai tempi del coronavirus, la "tv-trash" dà il meglio (o il peggio) di sé

Ai tempi del coronavirus, la "tv-trash" dà il meglio (o il peggio) di sé

Aprile 20, 2020 - 21:35

Spettacolare (solo nei toni) inseguimento dall'elicottero in diretta televisiva. Saranno riusciti i nostri eroi ad acciuffare il recalcitrante passeggiatore e il suo cane?

Dopo la "preghiera in diretta" per le vittime del coronavirus assieme al leader della Lega Matteo Salvini, la trasmissione "Pomeriggio 5" di Barbara D'Urso ha mandato in onda un altro servizio che nella vicina Penisola ha "scatenato" i social, con i più che esternavano la loro indignazione. I più rassegnati invece si sono dati all’ironia.

Nella puntata dello scorso 13 aprile è stato trasmesso un inseguimento in diretta da parte di un elicottero della Guardia di Finanza italiana, coadiuvata da una motovedetta in mare (scene degne di “Apocalypse Now”, mancava giusto la “Cavalcata delle Valchirie”). A bordo dell'elicottero c'era l'inviata della trasmissione Ilaria Dalle Palle, assieme al cameraman "Andrea" (che d'ora innanzi verrà ricordato dai posteri come "Andrea, inquadra!"), che con toni degni del miglior thriller hollywoodiano ha commentato la pronta azione dei militi delle Fiamme gialle. Non si trattava però, come ha ironizzato qualcuno, dell'inseguimento di O. J. Simpson, il celebre giocatore di football americano, accusato di aver ucciso l'ex moglie e il suo amico, il cui inseguimento fu trasmesso nel 1994 in diretta negli Usa. Quella ripresa è la mobilitazione (davvero imponente) per far rispettare il lockdown a un signore che portava il cane a far la passeggiata sulla spiaggia (dalle immagini sembrerebbe che era l'unica persona sulla spiaggia nel raggio di chilometri). 

Le immagini hanno suscitato lo sdegno (comprensibile) di molti per i l'eccessivo sensazionalismo e il messaggio da "caccia alle streghe". I toni assurdamente drammatici, al limite dell'isterico, dell'inviata (si sono sentite cronache di attentati e altre ben più gravi tragedie con toni decisamente più composti), danno però al servizio un'aria decisamente grottesca e surreale, e, ricordandosi che il tutto è messo in piedi per “acciuffare” di un signore che va a far orinare il suo fido (notasi anche la corsa decisamente “svogliata” a beneficio di telecamere dei due militi), decisamente ridicola. 

Per chi in Ticino si fosse perso questa "perla" di involontaria comicità, ecco a voi il video del nuovo "inseguimento del secolo", sicuramente degno di entrare nell'Olimpo del (migliore/peggiore, fate un po' voi) "trash" televisivo. 

 

 

 

 

franniga